Il Figlio del Dio Davidico

Nuovo

Studio sulla storia delle tradizioni contenute in Rom 1,3-4

di Giuseppe Ruggieri

Analecta Gregoriana 166

1968, pp. 160

Scopo di questo lavoro è ricercare lungo l’arco della rivelazione biblica il motivo presente in Rom 1,3-4. 

Altri dettagli

10,00€

Altre informazioni

Studio sulla storia delle tradizioni contenute in Rom 1,3-4

di Giuseppe Ruggieri

Analecta Gregoriana 166

1968, pp. 160

Scopo di questo lavoro è ricercare lungo l’arco della rivelazione biblica il motivo presente in Rom 1,3-4. Il fatto che esso ed il NT pongano frequentemente il titolo “Figlio di Dio”, in questa accezione prevalentemente di esaltazione, in rapporto con la discendenza davidica del Cristo, ha portato l’autore allo studio delle tradizioni regali di Giuda. Il primo sforzo dell’autore è stato quello di situare queste tradizioni nel contesto di quelle anfitoctoniche al fine di poterne meglio comprendere l’originalità. Compito specifico di questa indagine è stato quello di studiare la figliolanza divina del re davidico (Sal 2,7 e 2 Sam 7,14). Lo sforzo quindi è quello di trovare un metodo letterario che consenta di ritrovare il filone d’origine del motivo della figliolanza divina del re. Due sono i documenti analizzati Sal 132 e Sal 110, gli elementi del primo sono tutti riconducibili alle tradizioni proprie di Israele (anfitoctonia e davidismo) mentre il Sal 110 è riconducibile a fonti estranee.

30 altri libri nella stessa collana