Ricerca (2156 Libri)

Autore

Titolo

Collana / Rivista

Argomento

Anno di pubblicazione

Gregorianum 2020 Fasc. 1

Solo online

06 - Thomas P. Sherman - How can I live my life well and know that I am doing so? - pp. 99-121

Nuovo

Thomas P. Sherman

How can I live my life well and know that I am doing so? 

RIASSUNTO

Vivere bene e sapere che lo si sta facendo implica non solo fare le giuste scelte nella vita ma essere consapevoli che quelle scelte sono giuste. In questo articolo prenderò in considerazione sia gli esercizi spirituali di Sant'Ignazio di Loyola, sia il classico cineseDao De Jing di Laozi come guide pratiche di fama mondiale per vivere bene ed esserne consapevoli.
Ritengo che, proprio come negli Esercizi Spirituali, vivere bene ed esserne consapevoli implica un criterio soggettivo nell'esperienza della consolazione spirituale e nello stabilire se quel modo di vivere scelto è conforme alla vita di Gesù Cristo, così come inteso dalla comunità di fede della Chiesa.
Così nel Dao De Jing, vivere bene e sapere che lo si fa, comporta il criterio soggettivo di pace interiore e armonia, nonché il criterio oggettivo di essere in conformità con l’armonia della natura e promotore dell’armonia all’interno della società umana.
Apprendiamo da entrambe le opere che se vogliamo vivere bene ed esserne consapevoli, abbiamo bisogno sia di un’esperienza auto-giustificata (di consolazione spirituale o di pace interiore e di armonia), sia di un criterio oggettivo, o auto-trascendente, aperto al controllo pubblico e alla valutazione.

Altri dettagli

9,00€

Altre informazioni

Thomas P. Sherman

How can I live my life well and know that I am doing so? 

RIASSUNTO

Vivere bene e sapere che lo si sta facendo implica non solo fare le giuste scelte nella vita ma essere consapevoli che quelle scelte sono giuste. In questo articolo prenderò in considerazione sia gli esercizi spirituali di Sant'Ignazio di Loyola, sia il classico cineseDao De Jing di Laozi come guide pratiche di fama mondiale per vivere bene ed esserne consapevoli.
Ritengo che, proprio come negli Esercizi Spirituali, vivere bene ed esserne consapevoli implica un criterio soggettivo nell'esperienza della consolazione spirituale e nello stabilire se quel modo di vivere scelto è conforme alla vita di Gesù Cristo, così come inteso dalla comunità di fede della Chiesa.
Così nel Dao De Jing, vivere bene e sapere che lo si fa, comporta il criterio soggettivo di pace interiore e armonia, nonché il criterio oggettivo di essere in conformità con l’armonia della natura e promotore dell’armonia all’interno della società umana.
Apprendiamo da entrambe le opere che se vogliamo vivere bene ed esserne consapevoli, abbiamo bisogno sia di un’esperienza auto-giustificata (di consolazione spirituale o di pace interiore e di armonia), sia di un criterio oggettivo, o auto-trascendente, aperto al controllo pubblico e alla valutazione.

8 altri prodotti della stessa categoria